Apparecchio per sbiancare i denti, quale scegliere?

apparecchio per sbiancare i denti

Avere un sorriso sano e smagliante è un po’ il sogno di tutti, uomini o donne. Se la genetica non ti ha dotato di una dentatura candida e perfetta, molto probabilmente sei tra quelli che periodicamente vanno dal dentista per le operazioni di pulizia e sbiancamento denti.

Oggi esistono anche diverse soluzioni fai da te che permettono uno sbiancamento dentale a casa senza dover necessariamente andare in uno studio odontoiatrico.

Prima di vedere qual è il miglior apparecchio per sbiancare i denti, proviamo a capire quali sono le cause delle macchie sui denti.

Indice

Denti macchiati di marrone: le cause

Denti macchiati di marrone

Se hai notato i tuoi denti ingiallirsi o presentare delle macchie marroni, molto probabilmente vivi la cosa anche con un certo disagio.

Nonostante tu faccia molta attenzione all’igiene orale, quelle macchie marroni sui denti non accennano a sparire e hai sempre l’impressione di avere i denti sporchi.

Le cause possono essere diverse e sicuramente dall’elenco che sto per farti riconoscerai di avere uno o più dei seguenti comportamenti:

Inoltre, devo ricordarti che i denti risentono anche dell’età e le macchie possono essere dovute a un invecchiamento fisiologico della dentatura.

Venature nere sui denti: cosa sono?

Venature nere sui denti

Oltre alle macchie, può anche capitare di avere delle striature nere sui denti, quelle che vengono chiamate anche black stain.

Oltre ad essere antiestetiche, le venature nere sui denti non sono segno di una particolare patologia, in realtà sono dovute alla presenza di batteri cromogeni, cioè che producono sostanze “coloranti”.
Si formano anche in tenera età e infatti è uno dei primi disturbi a cui vanno incontro i dentini dei bambini molto piccoli.

Pur non essendo pericolose (anzi, pare che chi soffre di black stain ha meno possibilità di avere carie), non sono certo belle da vedere. È possibile rimuoverle attraverso una seduta dal dentista ma, purtroppo, di solito tendono a ripresentarsi.

Per riuscire a contrastare la formazione di questi segni neri sui denti può essere utile assumere dei collutori o delle compresse a base di Lattoferrina e Biotina, due sostanze che contrastano la proliferazione di batteri.

Sbiancamento dentale led: cos’è e come funziona

Sbiancamento dentale led

Per eliminare le macchie dai denti la maggior parte delle persone si rivolge al dentista che, con metodi professionali, riporta il bianco sullo smalto della dentatura.

Fino a pochi anni fa lo sbiancamento dentale consisteva nell’applicazione di sostanze abrasive come pomice e bicarbonato che, seppur eliminano le macchie, non restituivano quella lucentezza e brillantezza allo smalto tipiche di una bocca sana.

Spesso questa pratica era associata all’utilizzo di sostanze decoloranti come il perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata) che però può provocare irritazioni e bruciore alle gengive e alle mucose della bocca.

Negli ultimi anni, invece, si è fatto strada un nuovo metodo per eliminare le macchie dai denti: lo sbiancamento a led.
Questo tipo di trattamento viene effettuato con laser con lampade a led, che attivano un gel sbiancante applicato sui denti attraverso una sorgente luminosa.

In pratica, la luce led velocizza il processo di sbiancamento attivato dalla sostanza applicata sui denti (generalmente perossido di urea, perossido di idrogeno o soluzioni gel a base di perossido di carbammite) fungendo da catalizzatore.

Il risultato non è permanente, i denti torneranno a macchiarsi, soprattutto se si continua a fumare, a bere caffè o a condurre le stesse abitudini di prima. Possiamo dire che uno sbiancamento a led professionale ha una durata che va dai 12 ai 24 mesi, trascorsi i quali bisogna sottoporsi nuovamente al trattamento.

Lo sbiancamento dentale fa male?

Tra gli effetti collaterali dello sbiancamento a led può esserci una maggiore sensibilità alle temperature calde o fredde per alcuni giorni ma è un sintomo assolutamente temporaneo.
In alcuni casi può capitare che le gengive si irritino al contatto con la sostanza sbiancante, ma non si tratta di un fenomeno che deve preoccupare. 

Se ti stai chiedendo se lo sbiancamento denti a led ha delle controindicazioni, posso dire sicuramente che:

  • non va effettuato su bambini piccoli; 
  • da evitare anche in gravidanza, poiché non è ancora chiaro se possono esserci conseguenze per il feto.

In linea di massima, però, lo sbiancamento dentale non fa male e oggi è uno dei trattamenti più richiesti.

Apparecchi per pulizia e sbiancamento denti

Oltre allo sbiancamento professionale dal dentista, in commercio esistono dei kit di sbiancamento dentale da poter utilizzare comodamente a casa senza doverti recare per forza presso uno studio odontoiatrico.

Se ti spaventa solo vedere la sedia del dentista ma vuoi rimuovere le macchie sui denti, allora devi assolutamente provare un apparecchio per sbiancare i denti a casa.

Sbiancamento denti istantaneo

iA BrushTra i tanti strumenti per l’igiene orale casalinga ne ho provato uno davvero rivoluzionario.

iA- Brush è uno spazzolino a ultrasuoni che assicura una pulizia dei denti come quella professionale, con sbiancamento immediatoUn apparecchio che cambia per sempre il modo di lavarsi i denti, un sistema davvero innovativo che ti farà dimenticare lo spazzolino tradizionale.

La testina ergonomica in silicone medico uccide fino al 99% di batteri, per un’igiene orale come dal dentista.

Il suo motore ultrasonico emette 1500 vibrazioni al minuto che distribuiscono il dentifricio in maniera uniforme sulle setole dello spazzolino e tra i denti. Inoltre, le microbolle rimuovono la placca in profondità, con risultati ottimali.

Ma la grande rivoluzione di iA-Brush è sicuramente la velocità, perché in soli 10 secondi si ha una pulizia profonda dei denti come quella fatta dal dentista.

Usando quotidianamente iA-Brush si eliminano anche le macchie dai denti, con esiti visibili già dal primo giorno.

L’efficacia sbiancante è testata e garantita e sono già migliaia le persone che utilizzano questo spazzolino ogni giorno.

iA-Brush si ricarica tramite cavo USB e, essendo completamente impermeabile, può essere usato anche sotto la doccia. I tempi di ricarica sono brevi (meno di 90 minuti) e la carica completa dura circa una settimana, per cui è l’ideale anche per chi passa molto tempo fuori casa.

Questo strumento non si trova in farmacia né in altri store ma può essere acquistato direttamente dalla casa produttrice, la B Gud, a un prezzo promozionale.

Sbiancamento denti naturale

Denta Pulse

Oggi è davvero facile riuscire ad avere una corretta igiene orale a casa come quella professionale.

Con apparecchi come Denta Pulse, ad esempio, che consentono di eliminare placca, tartaro, residui e macchie dai denti grazie alle vibrazioni soniche.

Denta Pulse è un sistema professionale per la pulizia dei denti assolutamente sicuro, con risultati garantiti e senza alcuna controindicazione.

Approvato dalla Federazione Nazionale dei Dentisti, può essere usato senza problemi da tutta la famiglia, grazie a un design ergonomico e alla facilità di utilizzo.

Inoltre, è adatto anche a persone che hanno otturazioni, impianti, apparecchi, corone o faccette.

Con circa 3000 vibrazioni al minuto, Denta Pulse assicura una pulizia professionale completa grazie anche alla testina in silicone che elimina ogni residuo tra un dente e l’altro, sostituendo persino il filo interdentale.

Denta Pulse funziona a batterie e ha una luce a led integrata che permette di vedere anche gli angoli più nascosti della bocca. Può essere portato ovunque, in ufficio, in viaggio, per averlo sempre a portata di mano.

Anche Denta Pulse può essere acquistato direttamente dal sito ufficiale della casa produttrice, la DMC.

Come puoi vedere, anche a casa puoi mantenere una corretta igiene orale e ottenere una pulizia dei denti professionale.

Naturalmente questi prodotti non devono sostituire il lavoro del dentista, soprattutto se ci sono problemi di carie o patologie serie. Ma, se usati correttamente e con costanza, possono aiutare a contrastare l’insorgere di placca e carie e allungano i tempi tra una seduta e l’altra dall’odontoiatra.

Ti è stato utile questo articolo?

0 / 5. Totale voti: 0

Andrea

Andrea

Appassionato di fitness da oltre 10 anni e di alimentazione sana. Mi piace informarmi sulle proprietà degli alimenti, e renderle più semplici per tutti, con lo scopo di ottimizzare le prestazioni sportive mantenendo uno stile di vita salutare.
Condividilo su:
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Non ti perdere il prossimo articolo, Seguici sui social!
👇

Ti potrebbe interessare anche: